10 NOMI PER LA VUELTA

10 NOMI PER LA VUELTA

Con il forfait di Richard Carapaz e la conferma di alcune partecipazioni ecco finalmente definito il cast dei partecipanti alla Vuelta 2019. Per l’occasione la Policia spagnola ha messo in campo una speciale task force per garantire la sicurezza. Ma torniamo alla gara con i protagonisti più attesi. Fabio Aru. Vince perché ha riscoperto la felicità di andare in bici, perché chiudendo nei primi quindici al Tour ha capito di essere ancora ad alto livello, perché la Francia gli è servita come trampolino per questa corsa. Non vince perché ha faticato troppo per tornare subito in alto e rincorse di questo genere si pagano. Esteban Chaves. Vince perché il successo […]

ESAME DI RIPARAZIONE: LA VUELTA

ESAME DI RIPARAZIONE: LA VUELTA

L’esame di riparazione per molti big, la prima grande corsa a tappe per tanti giovani, una grande occasione per tutti. Tra i grandi giri, la Vuelta è quella che storicamente propone una corsa meno bloccata, più aperta e scoppiettante. Proprio per questo gli organizzatori non hanno voluto cambiare la filosofia alla quale si sono ispirati negli ultimi anni: tappe brevi, tanti arrivi in salita (alcuni dei quali in realtà sono i classici muri) e le giuste occasioni anche per i velocisti. Per quanto riguarda previsioni e pronostici, il discorso è praticamente impossibile a mento di 20 giorni di distanza dal via: bisogna vedere, infatti, quali reduci dal Tour de France […]

VINCENZO NIBALI: MI SONO RIAPPACIFICATO CON IL TOUR

VINCENZO NIBALI: MI SONO RIAPPACIFICATO CON IL TOUR

L’acuto del grande campione.. Vincenzo Nibali taglia il traguardo con un sorriso in volto e poi sale con gli occhi che brillano sul podio del la Gran Boucle per ricevere la medaglia e l’ovazione del pubblico: «Si è trattato di vittoria molto sofferta, il Tour per me non è stato facile. Ho provato a fare classifica, ma ho accusato le fatiche del Giro d’Italia. Ho ricevuto tante critiche, molti mi hanno suggerito di andare a casa, ma era giusto onorare il Tour de France. Negli ultimi giorni mi sono sentito molto bene, anche oggi ci ho voluto provare nonostante la grande fatica di ieri. La frazione odierna era corta, è […]

IL CORAGGIO DI PINOT E ALAPHILIPPE. ECCO PERCHE’ LA GENTE ORA LI AMA

IL CORAGGIO DI PINOT E ALAPHILIPPE. ECCO PERCHE’ LA GENTE ORA LI AMA

Uno è in grande rimonta, Thibaut, l’altro Julian, è impegnato in una strenua e appassionata difesa della sua maglia gialla. Thibaut Pinot e Julian Alaphilippe  sono 2 ragazzi che stanno lottando per la corsa più importante del mondo con il sorriso e la spensieratezza di chi è contento per quello che sta facendo. Hanno la Francia dalla loro parte e pure il presidente Emmanuel Macron è venuto al Tour de France per supportarli nella sua annuale visita alla Grand Boucle. 2 grandi atleti che hanno avuto un grande merito, quello di trascendere dal loro sport per andare oltre, nella dimensione degli eroi. Pinot ha espresso prestazioni che non si erano […]

L’INCREDIBILE STORIA DI DARYL IMPEY

L’INCREDIBILE STORIA DI DARYL IMPEY

E’ un uomo che non ama le convenzioni Daryl IMPEY. Un tipo che sa essere più forte del destino. Non gli piace che siano gli altri a decidere per lui. E dire che la carriera di quest’uomo che oggi vince alla grande al Tour de France poteva finire al Tour of Turkey. Era il 2009, il giovane sudafricano rischia la paralisi a causa di una incredibile caduta. Si corre l’ultima tappa della gara turca che Impey vincerà senza festeggiare, perché invece di finire sul podio, viene trasportato all’ospedale di Instanbul. Nello sprint finale viene letteralmente scaraventato contro le transenne dall’olandese Theo Bos, eterna  promessa della velocità su pista, protagonista di uno […]

IL NUOVO CHE AVANZA: BELLI, FORTI E VINCENTI

IL NUOVO CHE AVANZA: BELLI, FORTI E VINCENTI

Il nuovo che avanza nel ciclismo è molto esuperante e sicuramente piace. Bhe.. a parte Alejandro Valvederde che resiste stoicamente con i suoi 38 anni e la sua maglia di campione del mondo, c’è tanto fermento. Dietro di lui infatti vi è una generazione di baby fenomeni che non chiedono permesso, ma che hanno già saputo mettersi in evidenza. Cosa sorprende? Tutto a partire dalla velocità con cui stanno arrivando e la forza dirompente che stanno mostrando. L’ultimo in ordine di tempo è Mike Teunissen che ha saputo conquistare un’attenzione planetaria grazie alla sua vittoria e conseguente maglia gialla al Tour de France nel giorno in cui il suo capitano, […]

TOUR DE FRANCE: E’ BERNAL IL GRANDE FAVORITO?

TOUR DE FRANCE: E’ BERNAL IL GRANDE FAVORITO?

Ormai ci siamo e l’appuntamento più prestigioso dell’anno è ormai prossimo. Sabato infatti parte da Bruxelles il Tour de France. La domanda più frequente è: chi vincerà? Attorno al Campione uscente Gerraint Thomas pare non esserci tutto questo ottimismo e ripetersi è sempre più difficile, soprattutto ora che il gallese non può contare sul paracadute del capitano infortunato Froome. Cursiosamente al momento a contare sui favori del pronostico è il suo giovane compagno Egan Bernal, che dopo aver impressionato nel vittorioso Giro di Svizzera, ora ha davanti a se una grande occasione (viene quotato tra 3 e 3.5 mentre Thomas tra 3.25 e 3.5). A giocare contro Thomas anche la […]

PERCHE’ I CAMPIONI SCELGONO IL GIRO AL POSTO DEL TOUR

PERCHE’ I CAMPIONI SCELGONO IL GIRO AL POSTO DEL TOUR

C’è sempre più rosa nella tavolozza dei grandi campioni del ciclismo, storicamente ispirato al giallo del Tour de France. Il Giro, la “Corsa Rosa”, attira ora tanto interesse, se non di più, del Grand Boucle come conferma pure il quotidiano transalpino Le Monde. Così hanno scelto 4 degli specialisti delle corse a tappe più adatti a sconvolgere la supremazia della squadra britannica Sky, diventano Ineos, a luglio sulle strade esagonali: l’olandese Tom Dumoulin, l’inglese Simon Yates, lo sloveno Primoz Roglic e Vincenzo Nibali. Dovevano formare un quintetto da sogno con il prodigio ciclistico mondiale Egan Bernal (Ineos). Ma il 22enne colombiano si è infortunato ad Andorra una settimana prima della […]

NIBALI: ALCUNI DATI DAL TEIDE

NIBALI: ALCUNI DATI DAL TEIDE

Vincenzo Nibali è tornato l’altra sera dopo quindici giorni di lavoro sul Teide con il fratello Antonio, Damiano Caruso, Valerio Agnoli, Andrea Garosio e l’austriaco Hermann Pernsteiner. Dal 1° al 15 aprile, per una nuova sessione di lavoro molto importante in chiave Giro d’Italia, e prima di affrontare Tour of the Alps e Liegi-Bastogne-Liegi. «Sono e siamo molto soddisfatti – dice Paolo Slongo, allenatore del Bahrain Merida e del siciliano in particolare -. Abbiamo lavorato tanto e bene, Vincenzo è soddisfatto e adesso ci apprestiamo a rifinire il lavoro in corsa con assoluta fiducia. Qualche numero? 48 ore di allenamento, 1.337 km percorsi in 11 giorni, 29.280 metri di dislivello […]