PRESENTATO IL TOUR, MA NEL CICLISMO E’ CAOS PROGRAMMAZIONE

PRESENTATO IL TOUR, MA NEL CICLISMO E’ CAOS PROGRAMMAZIONE

PARIGI: Il Tour de France, con una cerimonia solenne e in perfetto stile francese, si è svelato ieri al Palazzo dei Congressi di Parigi. Presenti tutti i campioni del ciclismo contemporaneo, dal campione uscente, Chris Froome e detentore del doblete Tour – Vuelta, Alberto Contador, Mark Canvendish, Nairo Quintana, i francesi Warren Barguil, Roman Bardet e Arnaud Demare. Il Tour è sempre bello, bellissimo, la coreografia impressionante con i 10.000.000 di spettatori stimati durante il mese delle vacanze francesi, a luglio (dal 7 al 29). Nella prossima edizione c’è di tutto: le pietre di Roubaix che tanto spaventano i big, la tappa cortissima da 65 km temuta dai diesel fondisti, […]

SONO TIMIDA E MI PRESENTO: SFIDA ACCETTATA

SONO TIMIDA E MI PRESENTO: SFIDA ACCETTATA

Eccoci finalmente, Che emozione! Non mi sembra quasi vero. Ero una bambina timida, molto timida, troppo timida. Vergognosa. Aveva paura della mia ombra, ora sono qui a scrivere ad un pubblico, a raccontarmi. A raccontare esperienze ed emozioni. Mi chiamo Michela, sono laureata in Economia, ed appassionata di sport. Quella per lo sport è per me una passione esplosa solo negli ultimi anni, ma credo latente da tempo. Una passione che mi ha fatto crescere e aiutata nei momenti difficili, temprandomi il carattere. Sì, sono convinta che lo sport possa fare questo. Non saprei dire se cambia il carattere delle persone, ma sono convinta che situazioni ed emozioni ti permettono di […]

#GIRODILOMBARDIA: AL VIA I MIGLIORI AL MONDO

#GIRODILOMBARDIA: AL VIA I MIGLIORI AL MONDO

BERGAMO: La corsa delle foglie morte ha sempre chiuso la stagione del ciclismo che conta. Di fatto è quello che succede anche nell’epoca moderna anche se poi la stagione va avanti per ancora un mese con gare di in Cina e in altre parti del mondo. La corsa più bella e affascinante quest’anno parte da Bergamo e arriva a Como, mentre lo scorso anno fu il contrario. Una piacevole tradizione tutta lombarda per una sinergia fra 2 città che da sempre amano le due ruote. Scorriamo la starting list e la prima cosa che si nota è, purtroppo, l’assenza del vincitore uscente, Esteban Chavez (Orica), caduto nella discesa del Giro […]

#BERGEN2017: PER LA STORIA E PER MICHELE…

#BERGEN2017: PER LA STORIA E PER MICHELE…

BERGEN (NOR): “Dedico questa vittoria a Michele Scarponi, un amico vero che domani avrebbe compiuto gli anni, e poi a mia moglie Katrina che è in attesa del nostro primo bimbo”. Potremmo chiudere qui il collegamento da Bergen, in Norvegia, dove si sono appena conclusi i Campionati del Mondo di ciclismo su strada. Peter Sagan, un campione che dopo essere entrato nella storia non dimentica di essere un grande uomo e non si lascia travolgere dai facili entusiasmi ricordando con lucidità le cose per lui importanti: amici e famiglia. Ora avrà modo di tornare al Tour de France con quella maglia di campione del mondo e riprendersi quello che quest’anno […]

MONDIALE QUANTI FAVORITI..

MONDIALE QUANTI FAVORITI..

BERGEN (NOR): Dopo tanti anni il Mondiale di ciclismo torna in Norvegia. Nel 1993 a Oslo vinse un tale Lance Armstrong, un bullo texano che sorprese sua maestà Miguel Indurain. Allora pioveva e i corridori scivolavano come sul ghiaccio .. quasi impossibile restare in piedi. Speriamo che nella prova su strada degli Elite, il meteo sia clemente lungo i 276 km del circuito nella città delle 7 colline. Favorito d’obbligo è Peter Sagan che se riuscisse nell’impresa diventerebbe il primo corridore nella storia a vincere il titolo per 3 volte di fila. Lo slovacco è sempre da mettere nella lista dei favoriti anche se la statistica dice che è veramente […]

#MONDIALI: IL SEGRETO DELLA VITTORIA SUNWEB

#MONDIALI: IL SEGRETO DELLA VITTORIA SUNWEB

BERGEN (NOR): La SunWeb, formazione olandese di Tom Dumoulin, vince il Campionato del Mondo a squadre maschile e sbaraglia la concorrenza fatta da squadroni come Sky, Quick Step e BMC. Eccezionale performance del vincitore del Giro d’Italia Tom Dumoulin e dei suoi scudieri Lennard Kamna, Wilco Kelderman, Michael Matthews, Sam Oomen e Soren Kragh Andersen che in 47′:50″ battono tutti i favoriti. ll trenino bianconero si lascia alle spalle BMC, a 8″, il Team Sky, 22″, Quick Step Floors a 35″, Orica Scott a 1’03”. Importantissima la coesione del gruppo olandese che non si è sfaldato in salita, al contrario degli atri team, e ha saputo mixare un gruppo ricco di talenti. Il primo importante […]

BASTANO POCHI SECONDI PER DISTRUGGERE IL LAVORO DI MESI

BASTANO POCHI SECONDI PER DISTRUGGERE IL LAVORO DI MESI

  “Cinque minuti, solo cinque minuti, è tutto ciò che ci è voluto per finire questo tentativo che mi è costato mesi di durissimo lavoro”. Sono queste le prime parole dell’ultarcycler Erez Zarum, da TelAviv, che non ha potuto portare avanti il suo straordinario tentativo di Double Everesting. Eh sì, perché un Everesting non bastava più al piccolo scalatore israeliano che ad agosto aveva scattato per 9 volte il passo dell’Umbria, il lato svizzero dello Stelvio. Aveva deciso di metterne 2 assieme e di completarli in meno di 48 ore… quasi 17.000 metri di dislivello. E’ lui stesso a fornire la spiegazione di quanto accaduto poco dopo il via del suo […]

LO SPETTACOLO E’ PIU’ IMPORTANTE DEL PODIO, PAROLA DI CONTADOR

LO SPETTACOLO E’ PIU’ IMPORTANTE DEL PODIO, PAROLA DI CONTADOR

“La cosa più importante è che la gente abbia apprezzato il fatto che, in tappe in cui normalmente non sarebbe accaduto niente, io ho attaccato, ho dato spettacolo durante questa Vuelta. Per i tifosi e per me questo è stato più importante del podio o della vittoria finale”. Alberto Contador saluta così il grande ciclismo e oscura per un giorno il campionissimo di questa stagione, Chriss Froome che piazza la doppietta Tour-Vuelta, la stessa che fece Bernard Hinault. E così Contador chiude con l’ultimo del pistolero, un finale che nemmeno in un film ce lo si sarebbe potuto immaginare. Lo spagnolo parte male in questa Vuelta, perde 2 minuti subito […]

#LAVUELTA: ANGLIRU LA MONTAGNA CHE NON FU DI PANTANI E CHE PIEGO’ FROOME

#LAVUELTA: ANGLIRU LA MONTAGNA CHE NON FU DI PANTANI E CHE PIEGO’ FROOME

La Vuelta Espana arriva sull’Alto de Angliru nelle Asturie, regione spagnola famosa per la città di Oviedo. La frazione è corta ma severa. Una montagna da paura questo Angliru, 12 km che terrorizzano il gruppo e che portano alla mente tanti ricordi emozionanti. Questa è la salita di “El Chava” Josè Maria Jimenez  uno dei più grandi scalatori iberici degli ultimi anni. Un talento purissimo, psicologicamente fragile, prematuramente scomparso. Qui hanno vinto Alberto Contador e Gilberto Simoni. Qui ha perso Chriss Froome. Ebbene sì, anche il grande atleta britannico ha incassato un sonora sconfitta su questa salita, per di più da una meteora come Juan Cobo, atleta incostante e sregolato ma […]

#LAVUELTA: SALVIAMO CANNONDALE-DRAPAC CON INDIEGOGO

#LAVUELTA: SALVIAMO CANNONDALE-DRAPAC CON INDIEGOGO

Alto Santo Toridio de Liebana (SPA): Froome stacca ancora Nibali, di pochi secondi, 20, ma guadagna ancora e mette un tassello importante alla sua maglia rossa. Ora c’è solo la temibile tappa dell’Angliru di sabato a separarlo dalla sua storica doppietta Tour-Vuelta. L’Angliru,  per chi non lo sapesse è la salita spagnola gemellata con il Mortirolo per la sua durezza. Se le notti dei corridori impegnati nella Vuelta sono turbati dalle salite, il sonno degli atleti del team Cannondale Drapac sono tormentati dal rischio di chiusura della squadra l’anno prossimo. Una situazione non facile da gestire visto che attorno alla formazione statunitense gravitano circa un centinaio di persone. Si parla dell’arrivo […]