#LAVUELTA: DISCESE DA URLO, SALITE SPACCAGAMBE. NASCE LA PREMIATA DITTA CONTADOR- NIBALI

LOS MACHUDOS: Al termine della crono che ha ulteriormente sancito il ruolo di dominatore di Chris Froome, la #VueltaEspana riparte con la Villadiego – Los Machucos, 17° tappa di di 180 km. Mancano 5 frazioni al termine ma di queste 4 possono risultare decisive.

Tocca di nuovo allo squalo dello stretto, Vincenzo Nibali, la responsabilità di attaccare a fondo il britannico visto che il suo distacco è ora di 1′:58″. In questo caso ci sono delle importanti opzioni da considerare, la più importante di queste ha il nome di Alberto Contador. Il madrileno, essendo alla sua ultima corsa della carriera, non vuole passare i prossimi 5 giorni in forma anonima e la sua storia parla per lui. E’ rimasto nella memoria di molti il suo attacco ai danni di Purito Rodriguez che gli permise di conquistare la sua 3^ Vuelta, quella del 2012.

Vincenzo conta quindi su un alleato importante che è sinonimo di coraggio, classe e grinta che dopo una brutta partenza ha ritrovato il colpo di pedale. Un duo perfetto perché anche il siciliano non difetta di grinta e, oltre ad essere un ottimo scalatore, è anche uno dei migliori discesisti al mondo. Questa potrebbe essere un’arma in più per la premiata ditta Nibali-Contador. Tutto sta a capire quanto i 2 vorranno rischiare ma un podio non sposta per nessuno dei 2 il peso di carriere già straordinarie. Inoltre sulla strada si possono trovare alleati occasionali come Wilco Kelderman o Ilnur Zakarin. Certo Froome ha dimostrato di essere il migliore ma non bisogna mai partire battuti. Inoltre ora arrivano salite molto più impegnative dove la formidabile squadra di SKY potrebbe non essere più così compatta.

Venendo ad oggi , la prima parte della frazione senza particolari problemi, mentre dopo la metà corsa si comincia a far sul serio per affrontare in totale 3.000 metri di dislivello. Si comincia al km 107 con il Gpm del Portillo de Lunada, 8,3 km al 5.7% di pendenza media. È una salita di seconda categoria, che sarà seguita al km 162 dal Puerto de Alisas,Gpm di prima categoria che arriva dopo 10 km di salita al 6%. Per arrivare al traguardo però bisognerà superare anche l’Alto de los Machucos, 7.2 km di salita all’8,7%, categoria Especial con due punti che toccano rispettivamente il 26 e il 25%.

 

TAPPA DI OGGI

 

ORDINE D’ARRIVO

1. FROOME Christopher 21 SKY in 47′ 00”
2. KELDERMAN Wilco 61 SUN in 47′ 29” at 00′ 29”
3. NIBALI Vincenzo 151 TBM in 47′ 57” at 00′ 57”
4. ZAKARIN Ilnur 101 KAT in 47′ 59” at 00′ 59”
5. CONTADOR Alberto 1 TFS in 47′ 59” at 00′ 59”

 

CLASSIFICA GENERALE

1 Chris Froome (GBr) Team Sky 62:53:25
2 Vincenzo Nibali (Ita) Bahrain – Merida 0:01:58
3 Wilco Kelderman (Ned) Team Sunweb 0:02:40
4 Ilnur Zakarin (Rus) Team Katusha – Alpecin 0:03:07
5 Alberto Contador Velasco (Esp) Trek – Segafredo 0:04:58
6 Miguel Angel Lopez Moreno (Col) Astana Pro Team 0:05:25
7 Fabio Aru (Ita) Astana Pro Team 0:06:27
8 Wout Poels (Ned) Team Sky 0:06:33
9 Johan Esteban Chaves Rubio (Col) Orica – Scott 0:06:40
10 Michael Woods (Can) Cannondale – Drapac Pro Cycling Team 0:07:06