RACE PREVIEW 25 APRILE – 8 MAGGIO

TOUR DE YORKSHIRE (2.1)

Team Giant-Alpecin si dirige verso il Regno Unito questa settimana per competere nel Tour de Yorkshire. La seconda edizione della gara di tre giorni si svolgerà su strade collinari con le prime due tappe che dovrebbero finire in una manciata di sprint. La terza tappa è dove la gara sarà decisa con sei salite e una salita finale a meno di 10 km dalla fine.

Il Coach Luke Roberts (AUS) ha dichiarato: “Il Tour de Yorkshire è stato un evento di grande successo e ben accolto lo scorso anno, che vanta folle enormi simili a quelle viste al Tour de France partendo dallo Yorkshire. Siamo molto lieti di competere in questa gara. La gara potrebbe essere molto brutale, con piccole strade e alcune salite molto ripide in tutte le tappe.

“Stiamo andando li con Warren Barguil, che sta mostrando di essere in buona forma dopo il sesto posto alla Liège-Bastogne-Liège e cercheremo di testare le sue gambe nelle tappe un po’ più difficili. Inoltre, Nikias Arndt è nella sua fase finale di preparazione per condurre il Giro e sarà un vero contendente alla vittoria della tappa negli sprint. La classifica generale non è un obiettivo principale per noi a Yorkshire.”

SCHIERAMENTO

Nikias Arndt (GER)
Warren Barguil (FRA)
Bert De Backer (NED)
Koen de Kort (NED)
Carter Jones (USA)
Lars van der Haar (NED)

 

THE WOMEN’S TOUR DE YORKSHIRE RACE (1.2)

Il Team Liv-Plantur sarà in azione questo fine settimana al Tour de Yorkshire nella gara femminile. La gara femminile si svolgerà sullo stesso tragitto come gli uomini con un percorso di 136 km di lunghezza, che si prevede finirà in uno sprint di gruppo ma con condizioni meteorologiche avverse potrebbe diventare una gara davvero difficile con un gruppo ridotto di cicliste a tagliare il traguardo.

“E’ la prima volta che siamo in una competizione a Yorkshire e non vediamo l’ora di prendere parte a questa edizione”, ha spiegato il Coach Rudi Kemna (NED) “Leah sarà il nostro leader e avrà un forte support dal resto del team. Noi punteremo a portare Leah in una buona posizione prima del momento chiave della gara ma dobbiamo rimanere consapevoli delle condizioni meteorologiche, che potrebbero essere difficili da affrontare nello Yorkshire.

“Il percorso è composto da molte colline e strade strette che lo rendono un traguardo difficile. Se la gara si riunirà per uno sprint noi punteremo tutto su Leah che è in buona forma e che può puntare al podio.”

SCHIERAMENTO

Leah Kirchmann (CAN)
Floortje Mackaij (NED)
Sara Mustonen (SWE)
Riejanne Markus (NED)
Carlee Taylor (AUS)
Molly Weaver (GBR)

 

RUND UM DEN FINANZPLATZ ESCHBORN-FRANKFURT (1.HC)

La cinquantacinquesima edizione della corsa di un giorno in Germania è lunga 206 km e dispone di una salita ripida, il Mammolshain Berg con una rampa di inclinazione in alcune sezioni del 26%. Il gruppo deve salire quattro volte prima di raggiungere il circuito finale a Francoforte, che è stato reso molto più difficile rispetto alle precedenti edizioni.

La corsa di un giorno vedrà il ritorno di John Dagenkolb (GER) alla sua gara in casa per la prima volta dopo l’incidente e il team è veramente felice che sia tornato.

Il Coach Mattias Reck (SWE) ha dichiarato: “Ci siamo impegnati per pochi mesi ma abbiamo visto nelle Classiche delle Ardenne che i risultati sono cominciati a migliorare a spero che continueremo in questa direzione. E’ bello che John sia tornato nel team dopo il suo incidente in allenamento. E’ stato un lungo periodo di recupero e di duro lavoro affinchè tornasse. Per Domenica, si tratta solo di recuperare la sensazione di correre di nuovo senza pressione immediata sui suoi risultati.

“Mi aspetto che sarà una gara difficile e il meteo può essere un fattore decisivo per tutta la giornata quindi dobbiamo restare vigili. Dall’ultima volta che i ciclisti hanno affrontato il Mammolshainer Berg sanno che sarà un momento chiave quindi abbiamo bisogno di essere in un buona posizione prima che inizi. Se la gara diventerà veramente difficile e senza controllo, abbiamo Simon e Sam che sono in grado di seguire gli attacchi. Se i ciclisti staranno tutti assieme allora ci prepareremo allo sprint per Ramon e possiamo puntare alla top 10.”

SCHIERAMENTO

John Degenkolb (GER)
Caleb Fairly (USA)
Simon Geschke (GER)
Sindre Skjøstad Lunke (NOR)
Sam Oomen (NED)
Ramon Sinkeldam (NED)
Zico Waeytens (BEL)

 

Comunicato Stampa del Team Giant-Alpecin