TEAM BAHRAIN: OTTIMO LAVORO AL TEIDE

TEAM BAHRAIN: OTTIMO LAVORO AL TEIDE

Concluso il raduno al Teide Vincenzo Nibali e compagni hanno rifatto la valigia e sono partiti alla volta degli Emirati Arabi: ad attenderli c’è la presentazione della squadra nel Bahrain e poi l’UAE Tour, che per il campione siciliano rappresenterà l’esordio stagionale. Per lunghe settimane, fino a sabato scorso, Nibali e compagni hanno lavorato sul Monte Taide e per sapere come sono andate le cose in Spagna abbiamo contattato Paolo Slongo, capo allenatore della Bahrain Merida. «Al Teide – spiega il tecnico veneto – abbiamo fatto un grande lavoro, per cui non ci possiamo aspettare molto dall’esordio di Vincenzo in termini di risultati. Diciamo che per noi all’UAE Tour inizierà un altro […]

I CONTI DI FROOME…. PRIMA PERFETTI, POI ESTRO SUBLIME

I CONTI DI FROOME…. PRIMA PERFETTI, POI ESTRO SUBLIME

BARDONECCHIA: O tutto o niente. E’ questo il pensiero elaborato da Chris Froome nella serata di ieri quando, dopo cena, si è ritrovato sul motorhome del team e ha snocciolato alcune semplici considerazioni. La prima di carattere personale. “Un piazzamento al Giro d’Italia non cambia la mia carriera, sono venuto per vincere e voglio farlo a rischio di saltare in aria“. La seconda di natura squisitamente tecnica. “Sto meglio, ho lasciato alle spalle una serie di sfortune e nella terza settimana sono sempre andato forte. Sono un fondista, godo di una grande esperienza e ho voglia di provare l’impresa“. Il piano del team Sky è scattato immediatamente con una riunione […]

LE INSIDIE DI YATES, LA FORZA DI FROOME I CALCOLI DI DUMOULIN. CHE GIRO!

LE INSIDIE DI YATES, LA FORZA DI FROOME I CALCOLI DI DUMOULIN. CHE GIRO!

MONTE ZONCOLAN: Chriss Froome risale, ma Simon Yates non scende. Tom Dumoulin resiste, e come se resiste. Il Giro d’Italia è bello, bellissimo. Il Monte Zoncolan non ha lasciato grandi distacchi, non è decisivo ma lascia tantissime tossine nelle gambe. E ora si riparte nuovamente e ci si avvicina al Trentino per la crono Trento-Rovereto. Ci sono diversi spunti di interesse nella lotta per la maglia rosa. Sarà decisamente interessante vedere la reazione di Simon Yates nella terza settimana. L’inglese potrebbe pagare la sua prima volta da indiscusso protagonista, lo stress da leadership.  Ogni giorno il leader della corsa si sottopone ad una serie di fatiche extra dovute al fatto che […]

GIRO D’ITALIA: FROOME NON E’ PIU’ LUI? E INVECE CRESCERA’.. ECCO PERCHE’

GIRO D’ITALIA: FROOME NON E’ PIU’ LUI? E INVECE CRESCERA’.. ECCO PERCHE’

Froome non è quelle che conosciamo, Froome non va, la maledizione del Giro per il Team Sky.. sono queste alcune delle frasi più ricorrenti da parte dei soliti gufi sempre pronti a volteggiare sulle disgrazie, in questi primi giorni di corsa rosa. A dire il vero i bersagliati sono 2: oltre all’inglese anche Fabio Aru, sarto del team UAE. L’arrivo all’Etna ha premiato Esteban Chavez e Simon Yates, rispettivamente con la tappa e la maglia rosa. Si è trattato di una frazione che ha riservato diversi colpi di scena. Il primo legato alla svista del gruppo che ha lasciato andare una fuga gigantesca. Il secondo quello di aver permesso ad […]

FROOME: DUE PESI E DUE MISURE?

FROOME: DUE PESI E DUE MISURE?

Due pesi e due misure. Sembra questa l’impressione che emerge dal caso Froome che in questi giorni sta mettendo a sottosopra il mondo del ciclismo per il famoso clenbuterolo, più comunemente conosciuto come Ventolin.   La prassi prevede solitamente che in caso di positività ad un controllo scatti la comunicazione ufficiale all’atleta e al team che dovrebbe sospendere il corridore dall’attività sportiva. In questo caso la sospensione non si è verificata e la notizia non è stata rivelata. Rispetto ad altre passate esperienze il riserbo è stato altissimo. Il Team Sky, di cui Froome è un dipendente, ha tenuto un comportamento insolito non prendendo provvedimenti come invece vorrebbe il codice […]

FROOME AL GIRO? MILIONI DI BUONI MOTIVI…

FROOME AL GIRO? MILIONI DI BUONI MOTIVI…

Dopo la doppietta Vuelta Tour Chriss Froome punta sempre più con convinzione verso una nuova sfida ai limiti del possibile: il doblete Giro-Tour. L’ultimo a riuscirci, nel 1998, fu Marco Pantani, leggendario campione del ciclismo. Sono sempre più insistenti le voci da oltre manica che lo danno al via del prossimo Giro d’Italia, dal 4 al 27 maggio, come confermato dal quotidiano olandese De Telegraaf. RCS Sport ha subito smentito di essere la fonte di queste notizie. Una cosa è certa, il 32 enne britannico pare molto affascinato dal tentativo anche perché nel 2018, la distanza tra Giro e Tour sarà di ben 4 settimane, un tempo ritenuto sufficiente per […]